Tie-in Attack #1 – Tutti i tie-in di Terminator

In occasione dell’uscita nei cinema italiani di Terminator: Genisys, pellicola che espande ulteriormente l’universo creato da James Cameron nell’ormai lontano 1984, noi di Respawn.it abbiamo deciso di lanciare una nuova rubrica: Tie-in Attack!
In questa rubrica, abbiamo intenzione di illustrare e fare ordine tra i vari tie-in di un determinato franchise: inutile dire che in questo primo appuntamento abbiamo intenzione di occuparci di Terminator.

terminator 2

Terminator 2 – Judgment Day (1991)

Il primo tie-in videoludico di Terminator uscito fu Terminator 2 – Judgment Day, basato, come il titolo suggerisce, sul secondo capitolo cinematografico della serie. Uscito originariamente su Arcade nel 1991, visto il successo riscosso dal cabinato, i publisher Midway e Probe decisero di sviluppare anche svariati porting per tutte le console del momento (NES, SNES, Game Gear, Master System, Gameboy, Amiga, Amstrad CPC, Atari ST, Commmodor 64, MS-Dos, Spectrum ZX e Mega Drive). Il gioco era uno sparatutto a scorrimento orizzontale, in cui il giocatore vestiva i panni del T-800 riprogrammato per proteggere John Connor. Il gioco seguiva tutti gli avvenimenti principali della pellicola, fino allo scontro finale con il T-1000 nelle Cyberdyne Industries.

the terminator 2029

The Terminator & The Terminator 2029 (1992)

In modo atipico, il tie-in del primo film, The Terminator, venne pubblicato solo un anno dopo l’uscita del tie-in di Judgment Day (anche se, in realtà, una decisamente rara versione per MS-Dos e NES venne sviluppata già nel 1990, da un’allora sconosciuta Bethesda Softworks). The Terminator, sviluppato da Virgin Games, uscì quindi su SNES, Mega Drive, Master System e Game Gear e vedeva il giocatore vestire i panni di Kyle Reese. Proprio come nel film del 1984, The Terminator ripercorreva i principali eventi del film, in uno sparatutto a scorrimento orizzontale in cui il nemico principale era proprio il T-800. The Terminator 2029, invece, era sviluppato interamente da Bethesda, sempre per DOS. Il giocatore vestiva i panni di un soldato di John Connor e l’obiettivo del gioco era sconfiggere Skynet. Il gameplay era minimale, dettato da una visuale in prima persona che poteva essere spostata solo in quattro direzioni, 90° per volta.

robocop vs

RoboCop versus The Terminator (1993)

Il terzo titolo della lista non è più tratto da un capitolo cinematografico, bensì da un fumetto: RoboCop vs The Terminator, una mini-serie crossover tra i due franchise. È ancora una volta Virgin Games a sviluppare il gioco, uscito nel 1993 su  Gameboy, Game Gear, Master System, SNES e Mega Drive. La versione migliore era quella SNES, che proponeva anche delle brevi cut-scene a conclusione di ogni livello, per spiegare la storia al meglio. Il giocatore prendeva i panni di RoboCop, in missione per fermare il Terminator. Ancora una volta si trattava di uno sparatutto a scorrimento orizzontale, ma la formula era rinfrescata dalla presenza di armi, scenari e personaggi provenienti da entrambi i franchise.

rampage

Terminator: Rampage (1993)

Bethesda, dopo The Terminator 2029, prese nuovamente in mano il franchise, ed ampliò la sua versione di FPS con Terminator: Rampage (DOS), un tie-in dalle meccaniche (e dal comparto tecnico) molto simili a quelle di Wolfenstein 3D. La trama è, ancora una volta, originale: Skynet ha inviato nel passato i suoi stessi dati, infiltrandosi nelle Cyberdyne Industires e cominciando a fabbricare un esercito di Terminator. John Connor invia un gruppo di soldati nel passato per fermare, nuovamente, la minaccia di Skynet.

future shock

The Terminator: Future Shock (1995)

Future Shock è un seguito diretto di Rampage, sviluppato sempre da Bethesda, pubblicato sempre per DOS. Si tratta nuovamente di uno sparattutto in prima persona, con un comparto tecnico più raffinato (ambienti e nemici realizzati con 3D poligonale e textures applicate). La trama inizia nel 2015, in un futuro controllato dalle macchine. Il protagonista viene liberato dal campo grazie all’aiuto dei ribelli, e incontra subito John Connor e Kyle Reese, unendosi alla resistenza e prendendo parte a svariate missioni originali.

dawn of fate

The Terminator: Dawn of Fate (2002)

Nuova generazione, nuovo tie-in. Conclusa la parentesi Bethesda, il franchise, in termini videoludici, passa nelle mani di Paradigm Entertainment, che confeziona un action-adventure per PS2 in terza persona, con alcune sezioni di FPS. Ancora una volta, la trama è originale, e fa da prequel agli eventi del primo film: il giocatore vivrà infatti gli eventi che porteranno la resistenza a spedire Kyle Reese indietro nel tempo, per proteggere Sarah Connor.

rise of the machines

Terminator 3: Rise of the Machines & War of the Machines (2003)

Rise of the Machines e War of the Machines sono i due tie-in pubblicati in occasione dell’uscita del terzo lungometraggio della serie: Le Macchine Ribelli. Il primo è proprio il tie-in del film, sviluppato da Black Ops Entertainment per PS2 e Xbox, e si tratta di un FPS che segue abbastanza fedelmente gli eventi del lungometraggio. War of the Machines, esclusiva PC sviluppata da Atari, propone invece una trama originale, seppur mantenendo le stesse meccaniche FPS: ambientato nel 2029, il giocatore può scegliere se unirsi alla resistenza degli umani, o alla fazione di Skynet, alleandosi con i Terminator.

redemption

Terminator 3: The Redemption (2004)

Sequel di War of the Machines, Terminator 3: The Redemption viene sviluppato nuovamente da Atari, ma questa volta non per PC, ma solo per PS2, Xbox e Gamecube. Si tratta di un TPS, con un comparto tecnico niente male e ottime sequenze cinematiche in CGI. Ambientato nel 2032, il protagonista veste i panni di un membro della squadra Tech-Com, al seguito di John Connor, il cui obiettivo è ovviamente quello di contrastare l’armata delle macchine e sconfiggere Skynet.

mobile

Terminator: I’m Back! & Revenge (2005/2006)

I’m Back! e Revenge sono due spin-off videoludici di Terminator sviluppati da In-Fusio per mobile. In entrambi si vestono i panni del Terminator e si gioca dalla parte dei cattivi. Si tratta di shoot ‘em up non particolarmente entusiasmanti, complici i telefoni cellulari dell’epoca, che non erano macchine particolarmente performanti.

salvation

Terminator Salvation (2009)

Con la nuova incarnazione cinematografica del franchise, era prevedibile il lancio di un tie-in per cavalcare l’onda della rinnovata popolarita di Terminator. Di Terminator Salvation vennero pubblicati ben due tie-in, uno per console e PC nel 2009, ed uno per arcade, nel 2010. Nessuno dei due segue gli esatti eventi del film, ma la trama di entrambi è fortemente ispirata a quella della pellicola. La versione per Xbox 360, PS3 e PC è un TPS, con meccaniche molto simili a quelle di Gears of War, mentre la versione Arcade è un FPS su binari, giocabile solo utilizzando una Light Gun.

unreal

Bonus: Unreal Terminator Mod (2010)

Nel 2010, un gruppo di modder decisero di sviluppare un tie-in di Terminator utilizzando l’Unreal Engine 3. Chiaramente il gioco non era minimamente ufficiale, e lo sviluppo non andò oltre il rilascio di una versiona alpha. Se siete interessati, quest’alpha è ancora reperibile su internet.

Questi erano tutti i tie-in di Terminator. Nonostante l’uscita di Terminator: Genisys ad oggi non sono stati annunciati nuovi videogiochi di questo franchise. A voi piacerebbe che li annunciassero? Avete giocato qualcuno dei titoli presenti in questa lista? Fatecelo sapere nei commenti.

Nintendaro, Marvel fanboy, collezionista. Amante di film, serie tv, fumetti e (ovviamente) videogiochi, a tempo perso cerco di laurearmi in ingegneria. Mail: sistoernesto@respawn.it

Facebook Comments

Free WordPress Themes, Free Android Games