Battlefield 1: intervista con Julian Schimek

Il programma Battlefield Insider regala uno sguardo privilegiato su Battlefield 1. Questa settimana vogliamo presentarti una delle persone che sviluppano il titolo, e più in particolare le sue armi: Julian Schimek, Designer Armi .

Di che cosa ti occupi in Battlefield 1?

Lavoro su armi e accessori. Fornisco il mio aiuto nella realizzazione delle armi, definendone le proprietà di gioco, come cadenza di fuoco, rinculo, dispersione del colpo e danno. Inoltre seguo anche le armi posizionate sui veicoli, come i cannoni dei carri e le mitragliatrici degli aerei.

Cosa ti ha sorpreso di più delle armi di quel periodo?

Considerando che molte di quelle armi erano dei prototipi, sono rimasto sorpreso quando ho scoperto che molte di loro sono rimaste in servizio per diversi decenni, dopo la Grande Guerra. Alcune delle armi della Prima Guerra Mondiale rappresentarono uno standard de facto per molti anni.

C’è qualcosa di particolare sulle armi che dovrebbe suscitare l’interesse degli appassionati?

La personalizzazione delle armi consentirà di usare quattro diversi livelli di zoom, con ogni arma. Nei titoli precedenti si era bloccati a un particolare ingrandimento, con un mirino specifico. Non c’erano opzioni per scegliere fra ingrandimenti a breve e media distanza.

Qual è il tuo tipo preferito di arma, nel gioco?

Mi piacciono i fucili autocaricanti del medico, principalmente. Alcuni dei fucili autocaricanti usati dal medico sono ideali per il combattimento a media e lunga distanza, che è quello che più praticavo nei titoli precedenti.

Grazie, Julian! Come ultima cosa, ricorda di fare un salto sulla pagina Battlefield Insider per scegliere la piattaforma che preferisci e ottenere le ricompense in gioco

Facebook Comments

Free WordPress Themes, Free Android Games