Valentino Rossi The Game – Recensione

Valentino Rossi, è sicuramente uno dei piloti più amati di sempre nel mondo del motomondiale e forse lo sportivo italiano più famoso al mondo. Proprio grazie al suo enorme successo, il famoso Dottore si è guadagnato un posto speciale nel nuovo titolo firmato Milestone. Il gioco infatti, dal titolo Valentino Rossi The Game, offre non solo una classica esperienza di MotoGP, ma introduce anche una serie di svariate modalità dedicate al famoso pilota di Tavullia, conferendo al titolo una longevità sicuramente superiore rispetto al passato.

Tante nuove modalità tutte da gustare

A fianco delle classiche modalità di MotoGP quali Gran Premio, Prova Cronometrata e Campionato, troviamo quest’anno delle modalità e contenuti interamente dedicati al noto pilota Valentino Rossi.

Prima fra tutte la modalità “Eventi Storici VR46”, nella quale si può ripercorrere la carriera del Dottore affrontando le gare più importanti e significative che hanno segnato il successo del pilota. Ogni singolo evento storico, ovvero ogni gara che si andrà ad effettuare è introdotto da un video di Valentino che racconta le sue sensazioni in merito ad ogni singola sfida e spiega il modo in cui l’ha affrontata e vinta.

valentino-rossi-the-game-1

Come seconda novità incontriamo “Sfida The Doctor”, una modalità che mette alla prova le nostre abilità di pilota. In questa sfida infatti dovremo “indossare” i panni di Rossi, usare le sue moto e cercare di battere i suoi record sui circuiti, vecchi e nuovi del Campionato Mondiale MotoGP.

Non mancheranno anche alcuni eventi a tempo limitato, ovvero delle sfide offerte da Milestone che avranno probabilmente scadenza settimanale e che ci faranno guadagnare VR46 Points.

L’ultimo contenuto aggiuntivo è la “Rossipedia”, ovviamente è un articolo che è destinato solamente ai veri fan del nove volte iridato, tant’è che probabilmente non sarà troppo apprezzato dai sostenitori degli altri piloti. Essenzialmente questo oggetto è un’enciclopedia che descrive il pensiero che sta dietro alle idee usate dal Dottore per creare le varie livree delle moto e dei caschi. La descrizione di ogni casco e di ogni livrea è sbloccabile attraverso l’accumulo dei VR46 Points.

Una vita da trascorrere con Valentino Rossi

Nella modalità carriera, in modo differente da quanto accadeva nei precedenti titoli in cui si poteva correre nel motomondiale ma senza appartenere alla compagnia di piloti capitanata da Valentino Rossi, si può correre liberamente nel motomondiale, scegliendo tra i tantissimi Team di Moto3, Moto2 e MotoGP disponibili, senza limitazioni, in più il pilota inesperto migliorerà le sue qualità allenandosi e quindi accumulando punti con Valentino Rossi ed i suoi pilotini.

Tra gli allenamenti troviamo il Flat Track, disciplina americana adattata al ranch di proprietà del centauro di Tavullia. Si potrà scegliere tra quattro differenti moto (KTM, Yamaha, Honda, TM) appartenenti alla categoria Flat Track e gareggiare all’interno della pista di Tavullia cercando di controllare la moto facendo scivolare la ruota posteriore. Lo scopo è ovviamente quello di vincere affermando la propria supremazia sugli altri piloti.

valentino-rossi-the-game-2

Un altro tipo di allenamento in moto è quello con la Yamaha R1M, moto stradale adattata ai tracciati. Questa modalità fa riferimento ad un altro titolo, sempre Milestone, Ride.

Oltre agli allenamenti in moto troviamo anche due tipi di allenamento su quattro ruote: Drift e Rally. Nel primo avremo a disposizione una Ford Mustang, decorata con le colorazioni di Valentino, e l’obbiettivo in questa disciplina è quello di derapare accumulando più punti possibili. L’ultimo step consiste appunto, come già detto, nel Rally. Si guideranno delle Ford Fiesta, anch’esse colorate con i colori della VR46 Academy, su dei tracciati, escludendo il Rally su sterrato. Anche questa modalità pare fare riferimento ad un altro gioco, sempre di casa Milestone, Sebastian Loeb Rally Evo. In questo evento è incluso il Monza Rally Show, una manifestazione automobilistica, che si tiene dal 1978 sullo storico tracciato di Monza e al quale il Dottore partecipa regolarmente da svariati anni.

Gameplay e dati tecnici

Il gameplay generale non si discosta troppo dai titoli precedenti, rimanendo abbastanza fedele a quello che da un paio di anni a questa parte è il lavoro della software house italiana. Un punto di svantaggio è da attribuire al livello grafico generale, il quale di certo non migliora rispetto al passato, sebbene troviamo una maggiore cura nei dettagli per quel che riguarda moto e piloti, in particolare coloro che appartengono alla VR46 Academy. Migliorata invece la cura delle animazioni dei piloti: possiamo notare infatti una migliore postura nei rettilinei e un miglior movimento in inserimento di cura, che li rende molto più simili alla realtà.

Notiamo anche una leggera differenza per quel che concerne l’IA Infatti, se negli anni passati i piloti avversarsi non tentavano il sorpasso, in questo nuovo titolo nei posti e nei momenti possibili provano a sopravanzarsi e a sopravanzarci.

Pro

  • Quantità di contenuti esagerata
  • Sistema di guida personalizzabile
  • Dettagli di moto e piloti molto curati

Contro

  • Comparto tecnico non ottimale
  • Gameplay poco innovativo

The Solus Project (PS4) su Amazon: [easyazon_link identifier=”B01BNSW2FI” locale=”IT” tag=”respawnit-21″]LINK[/easyazon_link]

Facebook Comments

Free WordPress Themes, Free Android Games